Agevolazioni e Detrazioni fiscali per ristrutturazione

Con le detrazioni fiscali la ristrutturazione è diventata un vero affare!

La legge di Bilancio 2018 ha apportato molte modifiche davvero utili per chi deve ristrutturare, se la normativa vigente è applicata in modo ottimale, si possono ottenere risparmi molto interessanti e ridurre anche oltre la metà i costi di un intervento di edilizio.
Ma bisogna saperle applicare correttamente:

NOI VI OFFRIAMO QUESTO SERVIZIO

Ristrutturare Italia ha maturato una notevole esperienza nella gestione dei contributi, delle agevolazioni e detrazioni messe a disposizione dallo stato italiano. I nostri legali seguono costantemente l’evoluzione della normativa specifica e le nostre competenze sono a completa disposizione dei nostri clienti. Vi aiutiamo a ridurre i costi di ristrutturazione di una percentuale molto elevata. Ve ne mostriamo alcune a titolo di esempio:
Bonus ristrutturazioni
Approvata la proroga di un anno per la detrazione fiscale del 50% dall’Irpef sulle spese sostenute per opere di manutenzione ordinaria (solo parti comuni dell’edificio), manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia e recupero e risanamento conservativo, fruibile in 10 quote annuali dello stesso importo con un tetto di 96.000 euro.
Bonus mobili
Confermata e  prorogata per il 2018 la detrazione del 50% (tetto di 10mila euro) per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici efficienti per l’arredo di immobili ristrutturati.
Fondo per l’eco-prestito
Un Fondo di garanzie sarà istituito per coloro i quali intendano chiedere un prestito per finanziare interventi di riqualificazione energetica del proprio immobile. Il Fondo potrà avere una dotazione complessiva di 150 milioni di euro (50 milioni all’anno dal 2018 al 2020 ripartiti tra Ministero dell’Ambiente e Ministero dello Sviluppo Economico).
Bonus verde al 36%
Introdotta inoltre nel 2018 la possibilità di detrazione fiscale del 36% delle spese sostenute dalle persone fisiche, fino ad un massimo di 5mila €, per gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici residenziali esistenti, unità immobiliari ad uso abitativo, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi. Comprese, la progettazione e la manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.
Ecobonus
Prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica delle singole unità immobiliari. Nei condomìni confermato il termine del 31 dicembre 2021.
Il bonus sarà ripartito in dieci quote annuali di pari importo fino ad un massimo di spesa di:
  • 30mila euro per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;
  • 40mila euro per la riqualificazione dell’involucro di edifici esistenti, e l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda (solare termico);
  • 100mila euro per la riqualificazione energetica globale.
Rientrano nel 65% le opere rivolte al risparmio energetico:
  • rivestimento termico alle porte d’ingresso e pannelli isolanti;
  • pompe di calore e impianti geotermici;
  • pavimento radiante;
  • impianto solare termico.
Caldaie e finestre, il bonus è stato portato al 50%. Per gli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e a biomassa, variata dunque la percentuale di detrazione.
Ecobonus per gli interventi sulle parti condominiali
Detrazioni confermate per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi di riqualificazione riguardanti parti del condominio. In particolare, le percentuali di detrazione ammontano al:
  • 70%, per gli interventi sull’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo;
  • 75%, per interventi finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale o estiva.
Possibilità per i beneficiari delle agevolazioni fiscali di scegliere di cedere il credito ai fornitori d’opera che hanno effettuato gli interventi o ad altri soggetti privati, fatta eccezione per gli istituti di credito o gli intermediari finanziari.
Queste sono solo alcuni dei vantaggi oggi a disposizione ma ve ne sono molti altri, e sapendoli combinare nel modo giusto si possono ottenere risparmi davvero importanti!  
Chiedeteci un preventivo e saremo lieti di guidarvi passo a passo nell’applicazione della normativa sempre nello spirito di offrire al cliente i prezzi più bassi possibile.

 

Voi potete pensare tranquillamente alla vostra casa ed ai vostri desideri  mentre a tutto il resto pensiamo noi.

SOPRALLUOGO E PREVENTIVO GRATUITI

Tutti i nostri servizi prevedono un sopralluogo e un preventivo, entrambi gratuiti,
così da lasciarti la possibilità di valutare e scegliere le nostre soluzioni pensate per te.